A.S.D.MUMONDAIGAKU
A.S.D.MUMONDAIGAKU

KARATE-DO

Fu il Maestro Gichin Funakoshi, nella prima metà del 1900, tra i primi a portare al cospetto delle massime autorità giapponesi una forma di combattimento codificata sull’isola di Okinawa, modificando gli ideogrammi utilizzati per scriverne la denominazione ma lasciando inalterata la pronuncia; da allora quella che veniva definita “Via della Mano Cinese” divenne “Via della Mano Vuota” 空手: KARATE-DO.

Questo metodo di combattimento, che si è evoluto nei secoli sulla piccola isola Giapponese, è il risultato dell’ingegno e della capacità di grandi maestri, che dopo aver studiato il Wushu Wudang (Shorei-ryu in giapponese) e lo Shaolinquan (Shorin-ryu), ne hanno condensato le regole in un’Arte Marziale che fin dai primi periodi di pratica consente una notevole efficacia, ma che per essere compresa a fondo necessita di dedizione e capacità nel saper interpretare in maniera corretta le tecniche.

In pratica un’arte che può essere praticata da tutti, ma compresa pienamente solo da persone realmente capaci.

STILI PRATICATI

SHOTOKAN

SHOTO "Onda di pino" era il nome con cui il Maestro Gichin Funakoshi firmava le sue poesie. KAN "sala" indica il luogo in cui ci si riunisce per forgiare il corpo e lo spirito. SHOTOKAN fu il termine esposto all'ingresso della sala dove Funakoshi insegnava dai suoi allievi per omaggiarlo. Nonostante egli non chiamò mai la sua pratica con un altro nome che non fosse Karate, Shotokan col tempo venne utilizzato per indicare uno stile che arrivava dai suoi insegnamenti e che conteneva  e assemblava in maniera organica e in profondità principi di diverse pratiche marziali cinesi.

GOJU RYU

Il Goju Ryu, ovvero la "Scuola della durezza e della cedevolezza" fu codificato da Chojun Miyagi, grande Maestro di Okinawa, che prese spunto da un passaggio del BUBISHI che recita "La legge dell'universo respira dura e morbida".

Le relazioni tra questo stile e le Arti Marziali cinesi sono molto marcate, questo anche perchè Miyagi fu allievo di Kanryo Higahonna, che aveva appreso lo Shaolinquan in Cina, più precisamente a Fuzhou. Anni dopo anche Chojun Miyagi si recò in Cina, dove studiò lo Shaolinquan ed il Baguazhang.

Dal lavoro intenso e la comprensione di queste due arti egli elaborò quello che oggi viene riconosciuto come uno degli stili di Karate Do più importanti.

La relazione tra questo sile e il Quan (pugno) cinese si trova in maniera importante nel Kata Sepai, esso infatti contiene le tecniche della prima forma di Arti Marziali codificata in assoluto, LE 18 MANI DEI DISCEPOLI DI BUDDHA.

MATSUBAYASHI SHORIN RYU

Lo stile Mastubayashi Shorin Ryu è uno stile di Karatedo codificato da Shoshin Nagamine, grande Maestro di Okinawa che trasse ispirazione dai precetti di cui era il 3° Maestro in linea di successione diretta, ovvero Matsumura Sokon e Matsumura Kosaku; il termine "Matsubayashi" infatti fu adottato da Nagamine in onore di entrambi. Esso può anche essere letto come Shorin a seconda di come si pronunciano i caratteri, non cambia in ogni caso il senso, in quanto Shorin (Matsubayashi) è la pronuncia giapponese di Shaolin, luogo ritenuto la culla delle Arti Marziali cinesi.

Questo stile per scelta del suo fondatore Nagamine non pratica il Karatedo in maniera sportiva, ma seguendo la tradizione come un'Arte Marziale.

RYUEI RYU

Lo stile Ryuei Ryu è uno stile tradizionale di Okinawa codificato da Norisato Nakaima nel 1875.

All'età di 19 anni Nakaima fu inviato a studiare in Cina, a Fuzhou, le Arti Marziali, là fu accettato come allievo da Ru Ru Ko, una guardia del corpo dell'Imperatore, che lo addestrò per 7 anni. Al suo ritorno in Giappone Nakaime codificò il suo stile che fu trasmesso solamente in ambito familiare di padre in figlio fino al 1971, quando Nakaima Kenko decise di aprire la pratica anche agli esterni.

Si pensa che Ru Ru Ko avesse in passato insegnato anche al grande Kanryo Higahonna, che studiò anni prima di Nakaima nella stessa città; questa ipotesi è accreditata dal fatto che numerosi kata dello stile Ryuei sono presenti anche nello stile Goju Ryu.

Contatti

Ci potete contattare ai numeri:

 

M°Milo Giovanelli

tel.3393760911

 

Istruttore Claudio Collina

tel. 3393700076

 

Potete usare il nostro MODULO ONLINE.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© A.S.D.MUMONDAIGAKU Sede legale via Castagneti 15 40035 Castiglione dei Pepoli (BO) P.Iva: 03627171204